Dopo il titolo italiano Junior in singolo vinto due settimane fa, Alexandra Kushnir vince l’argento nel singolo Under 23 femminile ai Campionati Ragazzi e Under 23 svoltisi sabato 30 giugno e domenica 1° luglio nel Lago di Comabbio, in Lombardia. La diciassettenne della Canottieri Ravenna compie una vera impresa, considerando che gareggiava contro atlete anche di cinque anni più grandi di lei. Una grande medaglia per la Canottieri Ravenna, a cui si somma anche l’argento vinto dalla romagnola Alice Casadei, quest’anno in forza alla Vittorino da Feltre, nel quattro senza Ragazzi femminile.

Alexandra Kushnir, allenata da Valeria Catescu, comincia il suo percorso in questi Campionati Under 23 con un secondo posto in batteria che la costringe al recupero, dominato davanti ad Elpis e Pescate. Alexandra affronta poi la finalissima con il sua solita combattività. La partenza non è il suo punto forte, ma la giovane singolista ravennate risale il campo di gara e conduce tutta la gara in seconda posizione, dietro alla ventenne Montesano dell’Eridanea, giunta seconda in singolo agli Italiani Assoluti, che vince la gara. Medaglia d’argento per Alexandra, che precede l’Elpis di ben 15 secondi. Grande soddisfazione per la giovane atleta della Canottieri Ravenna, che ora prenderà parte al Raduno Junior in vista dei Campionati del Mondo che si terranno a Racice, in Repubblica Ceca, dal’8 al 12 agosto.

Sesto posto, invece, per Gergo Cziraki nel singolo Under 23. Dopo essere giunto sesto in batteria, Gergo si riscatta dominando il suo recupero. Il quarto posto in semifinale, a sei decimi dal secondo posto, permette a Cziraki di accedere in finale per sfidare i migliori singolisti italiani. In una delle delle finali più difficili di queso campionato, vinta da Cattaneo della Bissolati, lo sculler ravennate giunge sesto, a otto secondi dal podio. Cziraki in ogni modo si consola con la convocazione da parte del DT nella nazionle Italiana, Francesco Cattaneo, al Collegiale Valutativo Premondiale Under 23 che si svolgerà da domenica 1° luglio sino a domenica 22 luglio presso il centro federale di Piediluco.

Non riescono ad accedere alla finale, invece, Valerio Prestigiovanni e Victor Kushnir. Nella batteria passano direttamente in semifinale solo i primi due equipaggi, ed il doppio del Ravenna trova Terni e Varese che poi vinceranno argento e bronzo in finale, e si devono accontentare del terzo posto che li manda ai recuperi. Solo il primo equipaggio per recupero passa in semifinale, e Valerio e Victor non si fanno scappare l’opportunità andando a precedere altri sette equipaggi. È il momento delle semifinali.

Il doppio della Canottieri lotta tutta la gara punta a punta con Eridanea e Giudecca per la terza e quarta posizione, le ultimi valide per l’accesso alla finale, ma il fotofinish è contrario ai due giovani ravennati: per cinque decimi giungono quinti. Il rammarico aumenta considerando che il loro tempo di 7.04:62 sarebbe stato sufficiente per passare nell’altra semifinale.

Si ferma invece ai recuperi il Campionato di Gabriele Fantin nella specialità con più iscritti, il singolo Ragazzi. Nella sua qualificazione giunge al terzo posto dietro Cernobbio e Flora. Ai recuperi passa solo il primo classificato, Gabriele prova il tutto per tutto ma non riesce a superare lo scoglio dei ripescaggi giungendo terzo. Una buona esperienza, in ogni modo, per un ragazzo al suo primo anno di categoria.