Un quarto posto che non basta. Alexandra Kushnir non riesce a superare le semifinali ai Mondiali Junior di canottaggio in corso a Racice, in Repubblica Ceca. Il quattro di coppia dell’atleta della Canottieri Ravenna si ferma al quarto posto nella propria semifinale, ed è costretta alla Finale B. Per l’equipaggio azzurro, composto da Alexandra come capovoga, Laura Pagnoncelli della Tritium, Greta Parravicini della Lario e Chiara Giurisato del Padova, il rammarico che il loro tempo sarebbe bastato per passare il turno nell’altra semifinale.

Nessun rammarico invece per la gara delle azzurre. Per i tre posti in semifinale sono in acqua Lituania, Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Italia e Usa. Soffia un fortissimo vento a favore. È la barca elvetica la più agguerrita e veloce nei primi trecento metri con l’Italia leggermente attardata al quarto posto. Al passaggio dei 500 metri l’Italia è sempre quarta con la Germania prima. Terzo posto per la Gran Bretagna che non vuole mollare la presa all’Italia. La barca di Alexandra attacca le inglesi per rientrare, e recupera più di mezza imbarcazione di distacco, passando ai mille attardata di soli 6 decimi. Il terzo cinquecento è quello decisivo: la barca britannica riesce a reagire all’attacco delle azzurre e passa alla boa dei 1500 metri con un secondo e mezzo di vantaggio dalla barca italiana. Alexandra non ci sta ed aumenta i colpi in acqua, ma il recupero contro le inglesi non riesci. Vince la Germania in 6:23:85, seconda la Svizzera in 6:25:08, terza la Gran Bretagna in 6.27:40, quarta l’Italia in 6:31:60. Domattina alle 10.00 Alexandra cercherà il riscatto nella Finale B contro Usa, Lituania, Danimarca, Russia e Nuova Zelanda