Un bottino di bronzi: ben sei quelli conquistati dalla Canottieri Ravenna nella tre giorni di gare svoltasi nella cornice del lago di Pusiano dal 20 al 22 settembre. Nel lago lombardo si sono infatti tenuti in contemporanea i Campionati Italiani di Società, riservato agli atleti che non hanno vestito la maglia azzurra nel 2019, il Meeting Nazionale Giovanile, riservato agli atleti sotto i quattordici anni, e il Gran Premio Giovani, in cui le rappresentative regionali Under 16 si sono sfidate con i colori della propria Regione di appartenenza.

Partiamo con ordine: nei Campionati di Società, due bronzi arrivano nella categoria Under 17 anni di età e uno nella categoria Over 17.

Il primo bronzo è quello del doppio Under 17 di Valerio Prestigiovanni e Victor Kushnir. Dopo un secondo posto in batteria ed il quarto in semifinale, il doppio ravennate conduce una finale maiuscola sempre all’attacco e chiudono la gara col tempo di 6:52:54, dietro Sile e Terni ma precedendo di tre secondi la Bellagina.

Marco Prati conquista il terzo posto nel del singolo Under 17. Un grande risultato per il solo quindicenne atleta della Canottieri Ravenna, il più giovane della finale in gara contro atleti di uno o due anni più anziani. Un percorso fantastico per Prati che vince la batteria e giunge secondo in semifinale prima di stupire tutti in finale.Cernobbio e Padova combattono per il primo posto, conquistato poi dal singolista lombardo,ma per il bronzo c’è solo Prati che ferma il cronometro a 7:21:47,; precedendo il quarto posto del Lecco di ben sette secondi. Nella stessa specialità, dopo il terzo posto in batteria di ferma invece in semifinale l’avventura di Valerio Ghetti che agguanta un sesto posto

La terza medaglia di bronzo è vinta nel quattro con Over 17 da Nicola Catenelli, Mattia Dari, Gabriele Dionis, Riccardo Pozzi ed il timoniere Lorenzo Cinque. Il quartetto affronta con grande caparbietà la gara, tagliando il traguardo in 6:40:62 a soli tre secondi dall’argento del CUS Pavia.  Dopo neanche mezzora, solo un secondo di troppo impedisce a Catenelli, Dari, Dionis e Pozzi di salire nuovamente sul terzo gradino del podio nella gara del quattro di coppia Over 17. Il tempo finale dell’equipaggio è 6:11:77 a un secondo e due decimi dal bronzo del varese.

Non riesce invece a superare lo scoglio delle batterie del singolo Under 17 Arianna Putyak. Per la quattordicenne ravenna non è sufficiente il sesto posto nelle eliminatorie: in ogni caso esperienza positiva per una ragazza che gareggiava contro atlete di anche tre anni più grandi.

Il Gran Premio dei Giovani, invece, riservato alle rappresentative regionali, regala due bronzi alla Canottieri Ravenna.

Il primo lo vincono Agnese Dassani e Chiara Petruzzellis nel quattro di coppia Cadetti femminile regionale assieme a Vassalli (Cus Ferrara) e Guerra (Vittorino da Feltre), giungendo sull’ultimo gradino del podio dietro a Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

Stessa posizione per le ravennati Arianna Putyak e Alice Casadei nel quattro di coppia Ragazzi femminile regionali con a bordo anche Mazzocchi e Gamaleri della Vittorino.

Sempre nel Gran Premio dei Giovanisettimo posto in finale  per il quattro di coppia Cadetti regionale di Gabriel Stradaioli assieme a Cademartiri (Vittorino da Feltre) Pagano e Dinardo (CUS Ferrara) nella gara vinta dalla Lombardia. Quarto posto in batteria, invece per il Doppio Cadetti regionale composto da Lorenzo Cinque e Ghioni della Vittorino che non si riescono a qualificare per la finale

L’ultimo bronzo della tre giorni di gara viene dal Meeting nazionale Giovanile, riservato ad Allievi e Cadetti, ed è conquistato da Agnese Dassani e Chiara Petruzzellis nel doppio Cadetti femminile. Quarto posto invece, per Gabriele Stradaioli e Lorenzo Cinque nel doppio Cadetti maschile