Il canottaggio italiano ha un padrone nella categoria Under 19, e quel padrone è ravennate. Marco Prati conquista sul lago di Corgeno il Campionato Italiano Junior nella specialità più difficile, il singolo. E, soprattutto, lo fa per il secondo anno di fila, diventando il primo singolista nella storia della Canottieri Ravenna a conquistare due titoli Italiani in singolo Junior. Ma non solo Prati: nella due giorni di gare dei Tricolori Junior, Pesi Leggeri e Senior, che si sono tenuti sabato 11 e domenica 12 giugno nello specchio d’acqua varesotto, gli atleti della società ravennate hanno ottenuto altri ottimi piazzamenti.

La ribalta è chiaramente per Prati che aggiunge un titolo italiano ad una stagione già impreziosita dalla vittoria in doppio al primo meeting nazionale e al Memorial D’Aloja, la vittoria in singolo al secondo meeting nazionale ed il quarto posto agli Europei Junior in quattro di coppia. Il singolista ravennate vince agilmente la batteria e poi controlla le energie in semifinale dove in virtù del terzo posto accede alla finalissima. Nella finale non c’è storia: Marco prende il controllo della gara e negli ultimi cinquecento metri incrementa il suo vantaggio fino a tagliare il traguardo in 7:28:23. Prati trionfa precedendo Marco Selva della SC Cernobbio, attardato di sette secondi, e su Marco Dri della San Giorgio che giunge a più di dieci secondi. Con la vittoria del tricolore nel singolo maschile l’atleta della Canottieri Ravenna, oltre il titolo, si aggiudica anche la Coppa Paolo d’Aloja per la soddisfazione dei due allenatori della Canottieri, Paolo Di Nardo e Thomas Cervellati. Un successo che lo lancia ancora più motivato verso i Mondiali Junior che si terranno a Varese dal 27 al 31 luglio.

Oltre la vittoria nel singolo, Prati ottiene anche un quarto posto. È quello del quattro di coppia Senior che sfiora la medaglia di bronzo: assieme a lui Nicola Catenelli, Gergo Cziraki e Matteo Rosetti – quest’ultimo al ritorno in un campionato assoluto  dopo più di 10 anni – conducono una bellissima gara in una finale di alto livello. Vincono le Fiamme Gialle seguite da Cus Torino e Gavirate, con il bronzo che sfugge al Ravenna per una manciata di secondi.

Quarto posto anche per Novella Savorani ed Alice Casadei nel doppio Pesi Leggeri femminile, nella gara vinta dal Gavirate.

Quinto posto, invece, che vale però come medaglia, per Agnese Dassani. Nella difficile specialità del singolo Junior femminile, la giovane ravennate, al primo anno di categoria Junior, si comporta benissimo. Agnese dopo il secondo posto in batteria è costretta a passare dal recupero che vince con una prova convincente che replica in semifinale, dove il quarto posto è sufficiente al passaggio del turno. In una finale ricca di atlete della nazionale italiana, Agnese conduce una gara sempre all’attacco chiudendo quinta in 08:19:08 , a un secondo dal quarto posto. Un ottimo risultato che ben fa sperare  per il proseguo della stagione della giovane atleta della Canottieri Ravenna.

Fabrizio Borghesi

Ufficio Stampa Canottieri Ravenna 1873