Nicola Catenelli potrà dire di avere gareggiato davanti alla Royal Family: è il primo ravennate a prendere parte alla più antica regata di canottaggio del mondo, patrocinata dalla Regina del Regno Unito. L’atleta della Canottieri Ravenna ha infatti preso parte alla Henley Royal Regata, che si svolge annualmente dal 1839 (tranne che durante le due guerre mondiali) sulle acque del Tamigi nel tratto di fiume che bagna la città di Henley-on-Thames.

Tre le particolarità della regata: la lunghezza di un miglio e 550 yards (2112 metri) invece dei classici 2000 metri; il formato di gara ad eliminazione diretta; ed infine, il dress code: tutti i partecipanti e gli spettatori devono infatti presentarsi al campo di gara in giacca e cravatta, in pieno stile British.

Più precisamente, Catenelli ha partecipato alla Wyfold Challenge Cup, riservata ai quattro senza. Lo ha fatto con i colori del London Rowing Club, prestigioso sodalizio della capitale inglese.Catenelli era il capovoga dell’equipaggio completato da Louron Pratt al numero due, il neozelandese Angus Shotter al tre e il vicecapitano del club, Matt Reeder, come prodiere.

Nelle eliminatorie di mercoledì 3 luglio la barca dell’atleta della Canottieri Ravennati ha vinto per pochi centimetri sconfiggendo il club neozelandese del Aramoho Whanganui. Il percorso del canottiere ravennate si è però fermato agli ottavi di finale, disputati giovedì 4 luglio, dove è arrivata la sconfitta di una imbarcazione e un quarto per mano dei norvegesi del NSR Norske Studenters Rokclub Oslo.

Al di là del risultato, una regata da raccontare per un raggiante Catenelli: “La cosa che mi ha colpito di più? Il pubblico. Migliaia di persone vestite per le grandi occasioni ci hanno sostenuto per tutti i 2112 metri del percorso. Un’esperienza incredibile che consiglio a tutti”.

Nicola Catenelli è stato il primo ravennate alla Henley. Vedremo chi saranno i prossimi.